Scuola Primaria

Quali gli obiettivi dei corsi?

I corsi si propongono di fornire nozioni di tipo teorico, di costruire la progettazione curricolare, di dare materiali e consigli pratici per strutturare percorsi e attività per l’insegnamento e la verifica dell’apprendimento dell'italiano e della storia/geografia.

 

Quali gli strumenti e le metodologie proposte?

Pensiamo che la scuola debba caratterizzarsi come un luogo di confronto, dove privilegiare la dimensione attiva e costruttiva dell’apprendimento, utilizzando tutte quelle pratiche pedagogiche che ne favoriscono la realizzazione: negoziazione interpersonale, (brain storming, problem solving), cooperazione nella costruzione del sapere, (ascolto reciproco, lavoro collettivo e di gruppo), formulazione di ipotesi, confronti, verifiche, ritorni e riprese a livelli differenziati.

La scuola come luogo dove vivere e imparare insieme, per creare persone che si riconoscano elementi costituenti di una società fondata sulla collaborazione e la solidarietà.

In quanto comunità educante, la scuola genera una diffusa convivialità relazionale intessuta di linguaggi affettivi ed emotivi, e è anche in grado di promuovere la condivisione di quei valori che fanno sentire i membri della società come parte di una comunità vera e propria. La scuola affianca al compito dell’ ”insegnare ad apprendere” quello di “insegnare ad essere”. (Indicazioni Nazionali per il Curricolo pag. 6)


L’italiano

Don Milani ci ricorda che: chi non sa parlare in modo adeguato alla cultura del suo tempo, e parlare in modo competente e consapevole, non sarà mai cittadino a pieno titolo.

Solo la padronanza della lingua italiana e la conoscenza di altre lingue comunitarie e no, permettono l’effettivo esercizio di una cittadinanza attiva.

Riuscire a garantire agli alunni sia la consapevolezza della pluralità delle possibili soluzioni espressive della lingua, sia la capacità di imparare a praticarle nelle diverse situazioni di uso, dentro la scuola e fuori di essa, è l’obiettivo principale di un’educazione linguistica veramente democratica.

Non vi è cittadinanza senza saperi e fra questi “La lingua italiana costituisce il primo strumento di comunicazione e di accesso ai saperi”. (Indicazioni Nazionali per il Curricolo-  Cittadinanza e Costituzione pag. 26)


Storia e Geografia ovvero curricolo geo-storico

La Storia e la Geografia sono discipline fondamentali per la maturazione nell’alunno dello spirito critico e della capacità di leggere e interpretare il presente in modo autonomo. È proprio attraverso questi saperi che si apre una via privilegiata allo sviluppo della cittadinanza attiva. Inoltre le due discipline sono fortemente legate proprio perché aperte al presente “La storia, come campo scientifico di studio, è la disciplina nella quale si imparano a conoscere e interpretare fatti, eventi e processi del passato. Le conoscenze del passato offrono metodi e saperi utili per comprendere e interpretare il presente. […] In particolare è importante curare le aree di sovrapposizione tra la storia e la geografia in considerazione dell’intima connessione che c’è tra i popoli e le regioni in cui vivono.”

“La geografia è attenta al presente, che studia nelle varie articolazioni spaziali e nei suoi aspetti demografici, socio-culturali e politico-economici. L’apertura al mondo attuale è necessaria anche per sviluppare competenze relative alla cittadinanza attiva, come la consapevolezza di far parte di una comunità territoriale organizzata. Tuttavia, poiché lo spazio non è statico, la geografia non può prescindere dalla dimensione temporale, da cui trae molte possibilità di leggere e interpretare i fatti che proprio nel territorio hanno lasciato testimonianza, nella consapevolezza che ciascuna azione implica ripercussioni nel futuro.”

 

È per questi imprescindibili legami che il corso offrirà un approccio interdisciplinare proponendo un esempio di curricolo geo-storico integrato e finalizzato all’acquisizione di competenze non solo disciplinari ma anche di cittadinanza.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Formazione Anicia - Tel. 06/5898028 - cell. 339.7628582
E-mailformazione.anicia@gmail.com  
Siti internet: www.edizionianicia.it - www.formazione-anicia.org   
Seguici su: Facebook google Linkedin Pinterest Twitter You Tube